Coronavirus – Aggiornamenti e disposizioni per il Terzo Settore e la popolazione

In questi giorni di emergenza per il nostro Paese diverse sono le Istituzioni pubbliche che emanano provvedimenti o forniscono chiarimenti circa il contrasto al Coronavirus. 

I cittadini, tutti, in specie le persone più fragili, affrontano certamente momenti di incertezza e difficoltà. 

Diverse Associazioni ed ETS sono direttamente impegnati sul fronte del COVID-19; molti altri sono impegnati a sostenere le loro comunità.

In questa pagina – in aggiornamento continuo – raccoglieremo e informeremo sui principali provvedimenti assunti dalle diverse Istituzioni che possono riguardare gli enti del Terzo settore e la popolazione, così da averne una adeguata conoscenza e corretta e ampia diffusione.

PAGINA IN COSTANTE AGGIORNAMENTO

 

Via libera alla somministrazione di alimenti e bevande nei circoli

Le restrizioni per contenere la diffusione del contagio da Covid-19 saranno equiparate a quelle di bar e ristoranti, nei limiti delle attività ammesse nei singoli territori e in base alle linee guida. La disposizione vale per gli enti del Terzo settor. Tutte le informazioni nel dettaglio.

Bilanci e riunioni nel Terzo settore: cosa prevede il Milleproroghe

Approvato il decreto legge 183, contiene una serie di proroghe per associazioni e fondazioni ma rimangono escluse incomprensibilmente le organizzazioni di volontariato, le associazioni di promozione sociale e le Onlus. Tutte le informazioni nel dettaglio

Vaccinazione dei cittadini con 80 anni e più - Regione Emilia Romagna

Tanti sono gli emiliano-romagnoli con 80 anni e più che riceveranno a casa una lettera, inviata nelle prossime ore, a firma del presidente della Regione, Stefano Bonaccini, che li invita a prenotarsi, già da lunedì 15 febbraio o dal 1^ marzo a seconda dell’anno di nascita, per effettuare il vaccino contro il Covid-19. Vaccinazioni che partiranno subito il giorno successivo, il 16 febbraio. Nel dettaglio tutte le informazioni.

Tutto sul superbonus, anche per il non profit

Sul sito del Governo una sezione dedicata all’agevolazione prevista dal decreto Rilancio, con una raccolta di faq e documenti di prassi. Sulla sua applicabilità, si è anche espressa l’Agenzia delle entrate in risposta a una fondazione iscritta all’anagrafe delle Onlus

Tamponi rapidi gratuiti per il volontariato socio-assistenziale

A partire da lunedì 1° febbraio la Regione Emilia-Romagna estende la campagna di screening su base volontaria e gratuita per contrastare la diffusione del COVID-19 a nuove categorie di soggetti, tra cui rientrano i volontari delle associazioni del Terzo settore che assistono anziani soli o persone con disabilità e i caregiver familiari che si prendono cura di anziani o di persone con disabilità. L’obiettivo è testare un numero crescente di persone, intercettare il più rapidamente possibile i nuovi positivi asintomatici e spegnere sul nascere eventuali focolai. Fino al 30 giugno 2021 (eventualmente prorogabile) i destinatari della campagna potranno eseguire in farmacia i test rapidi antigenici nasali per la rilevazione dell’antigene del Coronavirus, il cui esito è disponibile in 15 minuti.

Fondo di garanzia anche per gli enti del Terzo settore non commerciali

Due circolari attuative del Medio Credito centrale aprono al finanziamento già previsto dalle modifiche al Decreto Agosto e le rendono finalmente attuabili. Possibile richiedere un prestito fino a 30mila euro garantito dallo Stato da restituire in massimo 10 anni 

Domande frequenti in materia di volontariato e covid - Regione Emilia Romagna

Sul sito della Regione, sono state pubblicate risposte a domande frequenti in materia di volontariato e Covid. 

Ordinanza regionale: in Emilia-Romagna nuove misure anti-assembramenti - 14 novembre 2020

Dal 14 novembre. Bonaccini: “Concordata coi presidenti Zaia e Fedriga, d’intesa col ministro Speranza. Fermare il contagio". Confronto col Governo per ulteriori ristori economici

Coronavirus, i "ristori" anche per il non profit

Contributo a fondo perduto, sostegno a sport e cultura, credito di imposta per i canoni di locazione, cancellazione della seconda rata Imu e proroga del 770 e disposizioni a favore dei lavoratori sportivi. Ecco le misure del decreto

Covid-19, le nuove misure del lockdown selettivo

Previste una serie di restrizioni nazionali su mobilità, attività commerciali, didattica a distanza. Alcune Regioni, in base a uno scenario di “elevata” o “massima gravità” legato alla diffusione del contagio e alla resa del sistema sanitario, subiranno ulteriori limitazioni. (Articolo in aggiornamento).

Stretta su ristorazione, sport, cultura e non solo: le misure del nuovo Dpcm 24 ottobre 2020

Per limitare le occasioni di contagio da coronavirus, il Governo ha stabilito nuovi limiti validi fino al prossimo 24 novembre 2020. Stop a centri culturali, sociali e ricreativi, chiusura di piscine e palestre, più didattica a distanza e smart working.

Dallo sport alla ristorazione, le nuove restrizioni anche per il non profit - Dcpm 18 ottobre 2020

Per arginare l’ascesa dei contagi ed evitare un nuovo lockdown, il Governo ha introdotto altre misure di contenimento in un Dpcm valido fino al prossimo 13 novembre. I servizi educativi e scolastici rimangono in presenza ma riformulati e stop a convegni e congressi

Coronavirus, cosa cambia con il Dpcm del 13 ottobre anche per il non profit

Entra in vigore il 14 ottobre il nuovo provvedimento governativo per contrastare l’aumento dei contagi in Italia. Indicazioni sull’utilizzo delle mascherine ma anche sulle attività ludiche, ricreative ed educative per i minori, lo sport, i centri culturali e sociali e la disabilità

Riaperture "fase 3": le principali novità per il terzo settore

Il nuovo Dpcm sulle riaperture prevede anche il via libera a centri estivi, cinema, teatri, sale da concerti e sport di contatto. Centri benessere, sociali e culturali dovranno seguire l’andamento epidemiologico del singolo territorio. Rimane l’obbligo di distanziamento e le indicazioni previste dai protocolli di sicurezza.

Cautela e responsabilità: così gli enti non profit potranno riaprire

Da lunedì 18 maggio l’Italia è entrata nel vivo della “fase 2”, con aperture più decise e con un riconoscimento maggiore di alcune libertà che nei mesi scorsi erano soppresse. Rimane prioritaria la prudenza per contenere il più possibile il rischio di contagio . Nel dettaglio tutte le informazioni.

Norme importanti per il Terzo Settore nella fase Coronavirus

In questa sezione troverai le normi, le variazioni di scadenze, adempimenti riguardanti gli Enti del Terzo settore nella fase Coronavirus.

Linee guida per i volontari e associazioni

In questa sezione puoi scariare le linee guida della Regione Emilia-Romagna per l’impiego del Volontariato nell’emergenza Covid-19. Come spiega la vicepresidente regionale Elly Schlein, questo protocollo nasce “dall’esigenza di dare indicazioni operative utili e valorizzare il contributo del volontariato nella sua insostituibile funzione di supporto alle persone più vulnerabili. Oltre a definire la compatibilità degli spostamenti finalizzati esclusivamente alle attività di volontariato correlate all’emergenza in corso”. 

E altre guide per l'attività e la mobilità dei volontari realizzata dal Csvnet e le indiciazioni operative per i volontari di protezione civile.

Modulo di autocertificazione

È​ disponibile on line il modello di autodichiarazione per gli spostamenti, modificato sulla base delle nuove disposizioni introdotte dal dpcm 22 marzo 2020.

I servizi attivati per la popolazione nel territorio Forlì-Cesena

Troverai indicazioni utili su come diventare volontario, i servizi degli enti pubblici.

Norme di comportamento e domande frequenti per i volontari e la popolazione

In questa sezione troverai le principali raccomandazioni di prevenzione e le norme igienico-sanitarie per la popolazione

I provvedimenti regionali Emilia Romagna

In questa fase così complessa di emergenza sanitaria e non solo, riteniamo utile fornire informazioni dettagliate e precise sui vincoli adottati dalla Regione Emilia Romagna.

I provvedimenti governativi che riguardano il terzo settore

In questa fase così complessa di emergenza sanitaria e non solo, riteniamo utile fornire informazioni dettagliate e precise sui vincoli adottati dallo Stato e Regioni e sulle varie prescrizioni alla popolazione.