La baracca dei talenti: la rete trova casa (LBDT)

Ambito:
DisabilitĂ 

Categoria:
Rete

Scadenza presentazione :
01/01/2009

Data fine progetto:
31/12/2010

Stato del progetto: concluso

Obiettivi del progetto

Burattini

Il progetto mira al raggiungimento dei seguenti obiettivi:

Attività previste

Il progetto prevede le seguenti attività:

  1. Centro nazionale di sperimentazione e attività teatrali integrate: raccolta di attività e di buone prassi del teatro di figura nel lavoro con l'handicap e il disagio. L’azione prevede la definizione di una serie di date per incontri di laboratorio di teatro figura (costruzione, animazione, interpretazione teatrale, prove). Verrà realizzato un corso di formazione per i volontari che opereranno in permanenza nelle varie attività del teatro a Gambettola (è previsto un corso di 20 ore)
  2. Percorsi di formazione su teatro di figura e disabilità e disagio a Forlì: organizzazione e proposta nel territorio della città di Forlì di una serie di seminari formativi e corsi teorico-pratici per volontari, facendo così seguito alle richieste di associazioni studentesche, gruppi universitari, operatori sociali, insegnanti, educatori, centrati su tematiche e argomenti specifici di interesse nel settore  delle pratiche e metodiche d’uso del Teatro di Figura in situazioni di disabilità e disagio, tra cui l’utilizzo di tali pratiche in carcere e con soggetti affetti da disabilità acquisita o congenita. I corsi e i seminari saranno inoltre utili per aggiornare i volontari già formati e fornire loro ulteriori strumenti specializzati, nonché a creare momenti di incontro e riflessione su temi legati alla disabilità all’interno dei contesti di vita e di lavoro.
  3. Laboratorio "Raccontare e raccontarsi", rivolto ad un gruppo di persone con sclerosi multipla e volontari dell'associazione Aism: l’azione prevede la definizione di una serie di date per incontri di laboratorio di teatro figura (narrazione, ascolto, uso di oggetti, animazione, lettura di testi, interpretazione teatrale), rivolto ad un gruppo di persone con sclerosi multipla e a volontari dell’associazione Aism della provincia di Forlì Cesena. L’obiettivo principale è quello di creare un momento di agio e di condivisione in cui le persone coinvolte possano divertirsi e al tempo stesso sviluppare le proprie abilità.
  4. Potenziamento di un laboratorio sperimentale e costituzione di un atelier permanente con persone con sindromi da risveglio da coma: l'azione si propone di continuare la sperimentazione, iniziata anche grazie all’esplicito invito dell’Azienda Asl di Cesena in un nuovo campo di applicazione delle tecniche del Teatro di Figura, con persone che si risvegliano dal coma; creare, ove possibile, occasioni di comunicazione e di agio.



 

Territorialità

Forlì e Cesena

Associazioni coinvolte [2]


Documenti allegati