Progetti

Di seguito i risultati della ricerca effettuata sui progetti, puoi visualizzare i dettagli del progetto selezionando il nome, oppure puoi effettuare un'altra ricerca, o tornare alla pagina principale dei progetti

Risultati ricerca

Ci sono 22 risultati corrispondenti alla tua ricerca

A fior d'acqua

L’associazione GRD - genitori ragazzi down si propone di dare aiuto e sostegno a persone con sindrome di down e alle loro famiglie, di sostenere la persona con sindrome di down ed accompagnarla per tutto il ciclo di vita ponendo particolare attenzione ai momenti di passaggio tra una fase evolutiva e l’altra, di formare ed informare i genitori sui cambiamenti a cui i figli vanno incontro senza creare loro ulteriori ansie e preoccupazioni e di ridurre la situazione di svantaggio legata alla Sindrome attraverso precoci attività riabilitative ed adeguato sostegno psicologico. Essendo ancora un'associazione giovane ha presentato il presente progetto per farsi conoscere dalle istituzioni e dalla cittadinanza e reperire nuovi volontari.

Abilità diverse 2010

Dal 2004, diverse associazioni di volontariato dell’area disabilità di Cesena lavorano in rete su obiettivi e attività comuni; questa sinergia si è fatta sempre più forte, al punto che in diversi ambienti anche istituzionali (ad esempio, i servizi sociali del Comune di Cesena) si identifica la rete delle associazioni con il nome del progetto, “Abilità diverse”. Questo è diventato un marchio di fabbrica, un contenitore che racchiude e raccoglie le diverse espressioni del volontariato nella disabilità: le varie azioni compiute in questi anni sono state il frutto di una reale lavoro di rete che continua senza soste. Per l'anno 2010 il progetto mira, tra le altre cose, a continuare il lavoro sulle barriere architettoniche

Abilità diverse 2011

Il progetto si propone di formare e sostenere con varie attività le associazioni di volontariato che si occupano di disabilità nel territorio cesenate. Le associazioni lavorano in rete dal 2004 per individuare i bisogni delle famiglie con persone disabili e per costruire insieme risposte ed interventi efficaci. Pur mantenendo il "vecchio" nome, il progetto contiene idee innovative, come l'istituzione di un nuovo metodo di lavoro, il cosiddetto “coach famigliare” che consiste nell'affiancare ad una famiglia nel difficile percorso all'applicazione del Progetto di vita, previsto dall'art. 14 della legge 328/2000

Accompagnamento allo studio

Il progetto intende formare dei volontari per l’accompagnamento e il sostegno degli studenti dell’università di Bologna, che a motivo della loro disabilità si trovano in una situazione di svantaggio tale da non poter usufruire appieno delle opportunità formative, relazionali, di crescita personale che il percorso universitario può offrire

Accompagnamento persone con disabilità 2

Alcune associazioni di Cesena hanno espresso al Centro Servizi la loro difficoltà nell'accompagnare persone con disabilità o difficoltà di movimento (per esempio, anziani) alle attività oragnizzate dalle associazioni stesse. Tale difficoltà è dovuta alla mancanza di automezzi propri e/o alla mancanza di autisti che guidino tali mezzi. Per questo motivo nel 2008 è stato realizzato un progetto denominato “Accompagnamento persone disabili” per sopperire a tale problema. Nel corso dell'anno 25 associazioni hanno aderito al progetto firmando il regolamento relativo ed il servizio, inizialmente sperimentale, ha riscosso molto successo

Accompagnamento persone con disabilità 2011

Il progetto si propone di consolidare la positiva esperienza cesenate avviata nel 2007 e di costituire una cabina di regia forlivese per l'utilizzo condiviso di un automezzo, acquistato grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmi di Forlì e messo a disposizione delle associazioni. Grazie a questo nuovo acquisto, gli automezzi a disposizione sono 4, di cui 3 a Cesena. L'automezzo sarà messo a disposizione di tutte le associazioni che ne faranno richiesta; le spese di assicurazione e manutenzione saranno a carico di Assiprov, mentre le associazioni contribuiranno al consumo di carburante.

Attivare talenti con il teatro

A Gambettola, nel restaurato Teatro Comunale, è in funzione, a partire dai primi mesi del 2011, la “Baracca dei Talenti” (Centro di Attività e Sperimentazione sul teatro di Figura e la Narrazione, la Disabilità e l’Integrazione). Il progetto si propone di fornire a persone disabili, volontari ed educatori competenze creative e relazionali, attraverso corsi e laboratori specifici.

Cesena in blu

logo associazione

Con questo progetto l'associazione Cesena in blu vuole istituire nel territorio un'organizzazione stabile che permetta ai disabili di svolgere attività sportive e ricreative e che nel contempo ne favorisca l'inclusione sociale.

Lo scopo principale è favorire l'integrazione delle persone diversamente abili attraverso l'utilizzo della subacqua in quanto è proprio in un ambiente privo di gravità, come quello marino, che sono in grado di superare, almeno in parte, le loro disabilità motorie.

Diapason Officile Musicali

Serie di diapason

La musica di insieme,  può essere una esperienza altamente educativa  poiché porta a creare alcune  dinamiche di gruppo che ritroviamo anche  nella vita relazionale di tutti i giorni:  l’ascolto degli altri, la non prevaricazione, la valorizzazione dell’apporto particolare  teso all’obiettivo comune, ed ancora lo sviluppo di capacità  creative, l’educarsi ad un lavoro di equipe partendo da un idea di uno solo, la ricerca di una identità, il sollecitarsi ad un confronto su messaggi o valori che si vogliono trasmettere ad altri attraverso la musica… Pertanto è tramite la musica che in questo progetto si vuole creare un contesto di inclusione, mantenendo una particolare attenzione alle persone con disabilità.

Disturbi dell'apprendimento e disabilità

Il progetto intende creare e sviluppare un innovativo intervento del volontariato nel settore socio-educativo sul comprensorio cesenate, affrontando una tematica oggi molto emergente: le difficoltà dell'apprendimento. In particolare, il progetto si propone di fornire un valido sostegno a bambini e ragazzi affetti da disturbi dell'apprendimento e disabilità, sia tramite il servizio di accompagnamento, sia tramite l'ausilio di nuove tecnologie e software specializzati

Diverse abilità a Forlì

Il progetto nasce dall'idea di costituire una rete stabile di rapporti e collaborazioni all'interno della realtà forlivese sul tema della disabilità: i tagli al sistema del welfare locale e le incertezze legate al futuro del Fondo della Non Autosufficienza impongono una rivisitazione rispetto al modo di lavorare e progettare il presente e futuro delle persone con disabilità. Le associazioni promotrici condividono alcuni dei bisogni ritenuti prioritari nel campo della disabilità: in particolare il tema dell’autonomia e del “dopo di noi”, tematica che si sta affacciando con sempre più insistenza nel welfare community locale.

In-con-tra

La richiesta di attivare questo progetto nasce dalla volontà dei volontari di perseguire al meglio le finalità sociali dell'associazione;aiutare le persone cerebrolese a riallacciare quei rapporti sociali che spesso vengono fortemente ridimensionati. Per perseguire questa finalità i volontari hanno sentito la necessità di acquisire compentenze relative alla malattia ed alle tematiche relazionali

L'unico filo che lega cuori e stelle in collane

filo che lega

Il presente progetto rappresenta lo sviluppo nella varietà e l’approfondimento del precedente progetto "Prima del mare”. Il progetto precedente ha permesso la creazione e la formazione di un gruppo di volontari che ha introdotto alla creazione in arti visive un nuovo gruppo di artisti disabili. Per poter proseguire con un servizio più preciso verso il volontario che intende accompagnare le persone con disabilità al corso di arti visive, si aggiungono interessanti azioni innovative. E così ecco un nuovo approfondito corso di pittura per lo sviluppo artistico specifico degli artisti disabili, la preparazione e presentazione pubblica di una grande mostra di arti visive coinvolgendo affermati artisti cesenati con la collaborazione della Diocesi di Cesena, e nuovi laboratori multi-disciplinari di grande impatto numerico proposti di sabato alla città.

La baracca dei talenti: la rete trova casa

Burattini

La "baracca dei talenti" è una rete di pratiche teatrali utilizzate come risorsa per l'integrazione, con particolare riferimento al tempo libero di persone disabili e abili. Sei anni di esperienze nell’uso del teatro di figura in situazione di handicap; l’incontro fra il teatro di figura ed il disagio si esprime nell’insieme di strumenti (marionette, burattini, pupazzi speciali, racconti, scene e oggetti adattati) e di linguaggi teatrali che vengono messi in campo per sviluppare pratiche di comunicazione creativa e di agio nel tempo libero. Sei anni di impegno e collegamenti con altre esperienze hanno consolidato la conoscenza e le capacità di uso di questo patrimonio, nel nostro territorio. L’uso di tali tecniche e linguaggi si è consolidato, creandosi spazi di azione anche su terreni e problematiche nuove.

La persona con Sclerosi Multipla fra domiciliarità e territorio: indagine conoscitiva

fiore

L’AISM lavora per far sì che le Persone con SM e le loro famiglie abbiano una buona qualità di vita ed una piena integrazione sociale e siano pienamente partecipi ed autonome. Oggi il carico assistenziale di una famiglia con una persona non autosufficiente è altissimo sotto molti punti di vista: sociali, economici, relazionali-affettivi, psicologici, sanitari. La tenuta stessa di questi nuclei familiari è a rischio e per questo è indispensabile predisporre e fornire loro azioni concrete di supporto nella presa in carico quotidiana dei malati.

Musica e disabilità

Il progetto intende unire musica e disabilità attraverso la promozione di iniziative rivolte ai giovani e la realizzazione di un CD contenente i migliori brani musicali eseguiti da band giovanili duranete rassegne musiali svolte nei precedenti progetti

Parliamone

Il progetto consiste nello svolgimento di un corso con lo scopo di formare volontari specializzati nell’applicazione di strategie alternative di comunicazione che consentano a persone affette da disturbi del linguaggio di esprimersi attraverso metodi e ausili a loro confacenti, a seconda delle varie patologie

Persone sorde e creatività

Il progetto si propone di offrire ai volontari dell'associazione e ad altre persone interessate un momento di incontro dove realizzare oggetti artigianali e dove poter interagire per favorire l'uscita della persona sorda dall'isolamento sociale attraverso la fotografia

Progetto "Non autosufficienza"

Il progetto tenta di affrontare in maniera efficace il complesso fenomeno della non autosufficienza a livello locale, coinvolgendo 16 associazioni di volontariato di Forlì-Cesena. Le associazioni hanno deciso di orientare gli interventi da attuare su 5 filoni:
1) attività rivolte a persone con disabilità
2) attività rivolte a persone anziane
3) attività di sensibilizzazione ed informazione
4) sportello sulle barriere architettoniche e relazionali
5) lavoro sulla relazione d’aiuto

Sott'acqua, in teatro... ovunque

L'idea di fondo del progetto nasce dall'incontro di tre associazioni dell'area disabilità di Cesena, che hanno pensato di formalizzare un progetto aggregando le varie esperienze e favorendo lo scambio di volontari

Su la maschera!

carro di carnevale

L’idea progetto nasce in seguito ad un percorso avviato da alcuni anni da diverse associazioni di volontariato ed organizzazioni del terzo settore, accomunate dall’attivare una rete di collegamento a favore di persone disabili residenti nel territorio forlivese, per favorire l’integrazione sociale e la circolarità nella fruizione dei servizi per il tempo libero.

Tana liberi tutti 2

Il progetto propone un laboratorio teatrale aperto alle varie forme disabilità presenti nella zona di Cesenatico, attraverso la disponibilità di un gruppo di volontari appositamente formati. Il progetto rappresenta la continuazione di un progetto precedentemente sostenuto da Assiprov (Tana liberi tutti) e si collega inevitabilmente con le realtà territoriali operanti con le persone disabili

Cerca progetti

Fai la ricerca dei progetti specificando i filtri che ti interessano e compilando i moduli di seguito specificati. Fai click sul tasto cerca e scegli il progetto per cui vuoi ottenere informazioni. La ricerca è relativa ai soli progetti svolti dopo il 2009.



Numero progetti totali presenti in archivio (dal 2009): 157







Per cercare progetti svolti prima del 2009 accedi alla pagina Archivio progetti conclusi prima del 2009, scegli la data di scadenza del progetto, l'ambito e successiviamente visualizza i dettagli del progetto che ti interessa



Ricerca per ambiti, categorie o stato di avanzamento

Fai una ricerca sfruttando le diverse catalogazioni dei progetti dal punto di vista degli ambiti, delle categorie di appartenenza e dallo stato di avanzamento dei progetti. Seleziona la voce corrispondente per visualizzare i progetti (svolti dopo il 2009)che corrispondono alle catalogazioni

Al momento ci sono 157 progetti totali presenti in archivio

Categorie

Stato

Ambiti



Ultimi progetti inseriti

NomePubblicatoScadenzaFineStato
Agire con tatto 05/11/2012 30/06/2012 31/12/2013 concluso
La città sotto la pelle 05/11/2012 30/06/2012 31/12/2013 concluso
Aiutare il parkinsoniano 05/11/2012 30/06/2012 31/12/2013 concluso
Arteterapia per le persone con demenza 05/11/2012 30/06/2012 31/12/2013 concluso
E-state insieme 31/10/2012 30/06/2012 31/12/2013 concluso
Un metodo per studiare 31/10/2012 30/06/2012 31/12/2013 concluso
Potenziamento educativo 05/11/2012 30/06/2012 31/12/2013 concluso
Progetto "Povertà" 31/10/2012 30/06/2012 31/12/2013 concluso
Progetto "Non autosufficienza" 31/10/2012 30/06/2012 31/12/2013 concluso
Supporto a famiglie fragili 31/10/2012 30/06/2012 31/12/2013 concluso