Disabilità

I progetti dell'ambito disabilità sono (fra parentesi, l'ambito territoriale di intervento):

  • L'unico filo che lega (Cesena): l'obiettivo è quello di proporre esperienze artistiche di vario tipo (corso di arti visive, laboratori di pittura, di narrazione orale e di improvvisazione teatrale, preparazione di una mostra) a persone disabili, attraverso l'ausilio di volontari appositamente formati e la condivisione dei loro bisogni
  • La baracca dei talenti: la rete trova casa (provinciale): l'obiettivo è quello di proporre il teatro di figura  a persone con disagio (disabili fisici e mentali, ammalati di sclerosi multipla, persone con sindrome da risveglio dal coma, detenuti), al fine di sviluppare le loro competenze socio-relazionali, ridurre l'handicap e mantenere le capacità residue
  • Su la maschera (Forlì): l'obiettivo è quello di offrire ai disabili l'opportunità di lavorare alla costruzione di un carro di Carnevale, attivando una serie di laboratori ed impegnando il loro tempo libero in attività sociali; favorire l'integrazione dei disabili; favorire il lavoro di rete tra associazioni dell'area handicap
  • Abilità diverse 2009 (Cesena): l'obiettivo è quello di organizzare incontri di formazione per i volontari su tematiche che riguardano i percorsi d’accesso e l’organizzazione dei servizi per la disabilità; ampliare la mappa dell'accessibilità di Cesena; dare continuità allo sportello d’ascolto, punto di consulenza e sostegno psicologico per i volontari delle Associazioni, per le persone con disabilità e i loro familiari; indagare il numero di disabili adulti presenti nel comprensorio di Cesena, per poi far emergere le loro necessità in termini di servizi di cura, assistenza, riabilitazione e tempo libero
  • Tana liberi tutti (Cesena): l'obiettivo è quello di proporre laboratori ludico-ricreativi aperti a volontari e disabili
  • In-con-tra (Cesena): l'obiettivo è quello di aumentare le competenze dei volontari impegnati con persone con cerebrolesioni acquisite; impostare e dare slancio ad attività sociali di alleggerimento del carico assistenziale sulle spalle dei volontari e dei familiari; sperimentare nuove forme di coinvolgimento delle persone cerebrolese
  • A fior d'acqua (Cesena): l'obiettivo è quello di sensibilizzare le istituzioni pubbliche e la cittadinanza sui problemi delle famiglie con un figlio con sindrome di Down; offrire ai bambini nuove attività; reclutare nuovi volontari

Documenti allegati