Ambito Educativo

  • Diciamo no alle dipendenze (Comuni della Valle del Bidente): Informazione e prevenzione nelle scuole medie di Meldola, Santa Maria Nuova, Bertinoro, Santa Sofia, Civitella, Cusercoli e Galeata con i seguenti obiettivi: informare gli studenti sul concetto di "dipendenza patologica", far conoscere agli insegnanti, ai genitori e ai ragazzi le attività dell'associazione promuovendo la cultura del volontariato
  • E camminando e camminando (Longiano): Incontri di approfondimento e formazione per acquisire competenze per un servizio di animazione teatrale e di counseling, fornire ai volontari e alla cittadinanza occasioni di incontro sulle tematiche famigliari ed educative dei figli, promozione delle attività dell'associazione attraverso un evento pubblico, formazione dei volontari sulle modalità di coinvolgimento degli adolescenti per la creazione di laboratori di espressione teatrale musicale e di ballo
  • Educatori competenti per bambini più contenti (Forlì): Corso di formazione  rivolto ai volontari e agli educatori sulla relazione educativa con soggetti minori, confronto dei volontari sulle difficoltà del loro servizio educativo per condividere i problemi e trovare insieme con l'aiuto di un esperto le possibili soluzioni, laboratorio condotto da un esperto per la realizzazione di aquiloni,  corso di animazione per volontari e incontri informativi per volontari e genitori, documentazione dell'esperienza e festa finale
  • Sostegno alla genitorialità (Bertinoro): Promuovere seminari di approfondimento pedagogico per permettere alle famiglie con figli adolescenti di prendere coscienza delle problematiche e delle relative soluzioni che possono incontrare durante il percorso educativo; consulenza e supporto alle stesse che possono incontrare altre famiglie e condividere esperienze, essere supportate a livello individuale; istituzione di uno “Sportello di Ascolto” gestito dai volontari che fornirà un duplice servizio: “sostegno psicologico individuale” rivolto ai genitori in difficoltà e creazione dei gruppi di “Auto-MutuoAiuto in cui i genitori potranno condividere  difficoltà ed esperienze; creare una documentazione consultabile da parte dei volontari e dei genitori per affrontare con successo le difficoltà che trovano nel ruolo di educatori; azione di accompagnamento dei genitori per offrire un sostegno non solo alla fascia debole ma anche intervenire su tutto il sistema familiare di riferimento
  • Giardini incantati (Cesena e Forlì): Verranno narrate ai bambini fiabe per parlare loro di solidarietà e promuovere le associazioni ai genitori che accompagnano i bambini; tutte le fiabe raccontate verranno raccolte in una pubblicazione conclusiva
  • Giovani in rete (Forlì): Verranno organizzate le seguenti attività:sarà effettuata una rassegna musicale-teatrale organizzata dai volontari per promuovere occasioni di incontro e scambio fra centri giovanili, attività sportiva e attività di animazione estiva; incentivare la comunicazione fra le associazioni al fine di promuovere il volontariato; formazione dei volontari per aumentare l’efficacia dei servizi rivolti ai giovani e aumentare il numero dei volontari impiegati nel settore giovanile; individuare e creare un collegamento con altre esperienze di teatro educativo giovanile nella regione Emilia Romagna
  • Giovani sulla strada della vita (Cesena): Effettuare una ricerca sulla percezione che i giovani hanno sul rischio degli incidenti stradali, al fine di indagare il loro livello di conoscenza e consapevolezza, i destinatari sono un gruppo di adolescenti di una scuola media e di una scuola superiore;  creare tavole rotonde aperte alla cittadinanza per riflettere sul fenomeno degli incidenti stradali e per informarsi sulle possibili conseguenze di condotte pericolose alla guida
  • Prevenzione della dispersione scolastica (Forlì): Incrementare il numero dei volontari attivi, potenziali educatori e cittadini per prevenire la dispersione scolastica; formare i volontari ed i nuovi volontari per raggiungere la capacità di un buon rapporto con i minori; creare un convegno pubblico in cui sarà possibile rafforzare la rete di collaborazione tra le associazioni, istituzioni e famiglie; presentare il problema e le attività realizzate; cogliere le cause del disagio diffuso, questa iniziativa è rivolta ai volontari, alle istituzioni e alla cittadinanza
  • Verso un mondo di lavoro (Forlì): Creare un corso di formazione per volontari  delle Associazioni di volontariato per formarli affinché possano acquisire contenuti e competenze utili a svolgere il ruolo di “maestri” per giovani in difficoltà, che necessitano di un orientamento-accompagnamento finalizzato all’inserimento lavorativo e all’apprendimento di una professione; diffondere la conoscenza del progetto verso docenti e istituti scolastici, in ambiti pubblici formativi, educativi, aggregativi, di frequentazione giovanile e in ambiti lavorativi,    affinché siano sensibilizzati e si coinvolgano nell’informazione e nell’orientamento dei giovani che in difficoltà abbandonano, o potrebbero abbandonare la scuola, con lo scopo di offrire loro un’occasione positiva per le esperienze di vita

Documenti allegati