Edizione anno 24 - numero 2 dicembre 2017

logo solidarietà 24.2

In questa sezione si potrà scaricare il giornalino in formato PDF e leggere direttamente on-line l'articolo intervista a Leonardo Belli a cura di Chiara Savelli.

Festeggiamo l'Italia che funziona

Tra un passato di grande impegno e l’entusiasmo per le sfide in arrivo, il presidente di Ass.I.Pro.V. Belli rilancia il ruolo del nostro CSV per il prossimo futuro.

Presidente, perché festeggiare questi 20 anni di Ass.I.Pro.V.?
Abbiamo voluto festeggiare e farlo in grande per celebrare le associazioni e ancora di più il patrimonio di servizio che offrono e hanno offerto in tutti questi anni.
Le associazioni di volontariato, ognuna con la propria mission e il proprio carisma particolare, hanno inciso, sostenuto e accompagnato in questi 20 anni la vita di migliaia di persone. Festeggiando abbiamo voluto dire grazie a coloro che conla loro generosità e il loro impegno hanno mostrato il valore civile del volontariato per il nostro territorio.

E’ per questo che si è scelto di organizzare una mostra fotografica?
Esattamente. L’idea è di mostrare i luoghi, i volti, le mani di chi questo ventennale lo ha fatto. Un passato che ci restituisce bellissimi risultati in un momento di passaggio che sfida il futuro.

Cosa aspetta il volontariato nei prossimi anni?
La nuova legge è positiva, ma non dimentichiamo che per i CSV è una rivoluzione importante. Ogni CSV dovrà servire un bacino di un milione di abitanti, come Ass.I.Pro.V. stiamo avviando i contatti con i CSV di Ravenna e Rimini. Sarà necessario infatti fare rete per non perdere la cosa più importante, cioè il contatto con il territorio, la vicinanza e conoscenza dei bisogni reali per permettere alle associazioni di rispondervi al meglio.
Sarà una sfida importante che esigerà un grandecambiamento da parte di tutti, una sperimentazione nuova che speriamo potenzi e faccia circolare meglio le competenze e la ricchezza delle esperienze più significative che si muovono in Romagna.

Un grosso impegno anche per il Presidente..
Sì, è vero, ma sono senz’altro aiutato dalla grande passione che ho per il volontariato anche per la mia formazione prima cattolico-parrocchiale poi civica. Per favorire la transizione, l’Assemblea di Ass.I.Pro.V. ha prorogato il mandato dei consiglieri fino a dicembre 2018. Sono sempre stato aperto e libero da appartenenze ideologiche e sono felice di dare il mio tempo e il mio contributo, di lavorare per dire a tutti che questa è l’Italia che funziona!

a cura di Chiara Savelli

Sommario

  • 1. Editoriale - Festeggiamo l'Italia che funziona 
        a cura di Chiara Savelli
  • 2-28. Ass.I.Pro.V. - La mostra fotografica "Noi lo facciamo"
  • 29. Ass.I.Pro.V. - Cena del ventennale: 16 giugno 2016Una missione di amicizia 
  • 30. Ass.I.Pro.V. - Eventi: Teatro Bonci 10 novembre 2017

Sfoglia qui Solidarietà


Documenti allegati