Erasmus Plus - KA 2: partenariati strategici nel settore della gioventù

Da Martedì 05 Novembre 2019 alle ore 12:00 a Mercoledì 05 Febbraio 2020 alle ore 12:00

OBIETTIVI
I Partenariati strategici nel settore gioventù mirano a sostenere lo sviluppo, il trasferimento e/o l’attuazione di pratiche innovative, nonché l’attuazione di iniziative congiunte e la promozione dell’apprendimento tra pari e gli scambi di esperienze a livello europeo.
A seconda degli obiettivi e della composizione, i partenariati strategici possono dar vita a due tipologia di progetto:
1. Partenariati strategici a sostegno dell’innovazione
Il progetto deve sviluppare risultati innovativi e/o svolgere un’intensa attività di diffusione e di valorizzazione di prodotti o idee innovative, esistenti e di nuova concezione. In questo caso, nella candidatura può essere richiesto un budget specifico per le realizzazioni intellettuali e per i relativi eventi moltiplicatori, così da poter dar seguito direttamente all’aspetto innovativo di questa azione.
2. Partenariati strategici per lo scambio di buone pratiche
Scopo primario di questi progetti è creare o consolidare reti, incrementandone la capacità di operare a livello transnazionale, e condividere e confrontare idee, pratiche e metodi. I progetti selezionati possono produrre anche realizzazioni tangibili e dovrebbero diffondere i risultati delle loro attività in maniera proporzionale agli obiettivi e alla dimensione del progetto.
In questa seconda tipologia di partenariato vanno presentate anche le:
• Iniziative giovanili transnazionali, partenariati strategici finalizzati a incoraggiare l’impegno sociale e lo spirito imprenditoriale nei giovani. La caratteristica distintiva di questa tipologia di partenariato strategico è che un’iniziativa giovanile è intrapresa, avviata e portata avanti dai giovani stessi.
N.B. Per ciascuna delle tre scadenze annuali l’Agenzia Nazionale Giovani può aprire la presentazione di candidature ad entrambi i tipi di partenariati strategici oppure solo ad un tipo di progetti. I proponenti sono invitati a controllare il sito web Erasmus + per il settore Gioventù.
AZIONI FINANZIABILI
Per essere finanziata, una proposta di Partnership strategica deve perseguire almeno una priorità orizzontale o almeno una priorità specifica della gioventù, fino ad un massimo di tre priorità complessive. Nella Guida al Programma Erasmus +, nella parte B, sono ampiamente descritte le priorità orizzontali (politiche comuni trasversali), nonché le priorità per settore di intervento: http://www.erasmusplus.it/wp-content/uploads/2019/11/erasmus-plus-programme-guide-2020_it.pdf.
Tipologie di attività (non esaustive)
1) Attività cooperative di animazione socioeducativa per lo sviluppo, la verifica, l’adattamento e/o l’attuazione di pratiche innovative di animazione socioeducativa. Tali attività possono riguardare:
• metodi, strumenti e materiali rivolti a favorire le competenze-chiave e le abilità di base dei giovani nonché che le abilità linguistiche e nelle TIC;
• metodi, strumenti e materiali per la professionalizzazione e lo sviluppo professionale degli animatori socioeducativi (ad esempio piani di studio, moduli di formazione, risorse, migliori pratiche, strumenti di validazione delle competenze, ecc.);
• nuove forme di animazione socioeducativa e di formazione e sostegno, soprattutto uso strategico dell’apprendimento aperto e flessibile, della mobilità virtuale, delle risorse educative aperte e migliore sfruttamento del potenziale delle TIC;
• programmi e strumenti di animazione socioeducativa rivolti a combattere l’esclusione sociale e l’abbandono scolastico;
• attività strategiche di rete e cooperazione tra le organizzazioni giovanili e/o con le organizzazioni del settore dell’istruzione della formazione nonché del mercato del lavoro;
• cooperazione strategica con le autorità pubbliche locali/regionali;
• iniziative transnazionali che favoriscono lo spirito imprenditoriale e le abilità imprenditoriali, per incoraggiare la cittadinanza attiva e l’imprenditorialità (inclusa l’imprenditorialità sociale), laddove tali iniziative sono svolte congiuntamente da due o più gruppi di giovani provenienti da paesi diversi.
2) Riconoscimento e certificazione delle abilità e delle competenze a livello nazionale facendo riferimento ai quadri europei e nazionali delle qualifiche e utilizzando gli strumenti UE di convalida (Europass, Youthpass, ecc.).
I partenariati strategici possono anche organizzare Mobilità all’estero per attività di formazione, insegnamento o apprendimento dei singoli, purché apportino un valore aggiunto per il raggiungimento degli obiettivi del progetto:
• Mobilità combinata che prevede la combinazione di una mobilità fisica in gruppo di breve durata ( da 5 giorni a 2 mesi, escluso il tempo di viaggio) e una mobilità virtuale;
• Mobilità di lungo termine degli animatori giovanili (da 2 a 12 mesi);
• Eventi congiunti di formazione del personale a breve termine (da 3 giorni a 2 mesi, escluso il tempo di viaggio).
Tipologie di attività iniziative giovanili transnazionali (non esaustive)
• Istituzione di (reti di) imprese sociali, associazioni, club, ONG
• Sviluppo e l’erogazione di corsi e formazione sull’educazione all’imprenditorialità (in particolare imprenditorialità sociale e uso delle TIC)
• Informazione, alfabetizzazione ai media, azioni di sensibilizzazione o che promuovano l’impegno civico tra i giovani (ad esempio dibattiti, conferenze, eventi, consultazioni, iniziative su temi europei, ecc.)
• Azioni a beneficio delle comunità locali (ad esempio il sostegno ai gruppi vulnerabili come gli anziani, le minoranze, i migranti, i disabili, ecc.)
• Iniziative artistiche e culturali (spettacoli teatrali, esibizioni, spettacoli musicali, forum di discussione, ecc.).
DESTINATARI
• Giovani dai 13 ai 30 anni a prescindere dal loro grado e livello di scolarizzazione, compresi quelli con minori opportunità;
• Personale attivo nel settore della gioventù;
• Animatori giovanili.
PAESI AMMISSIBILI
Paesi aderenti al programma
• UE 28: Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Olanda, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica ceca, Repubblica slovacca, Romania, Slovenia, Spagna, Svezia, Ungheria
• EFTA/SEE: Norvegia, Islanda e Liechtenstein
• Paesi candidati all`UE: Repubblica di Macedonia del Nord, Turchia, Serbia.
Paesi partner del Programma
Regioni da 1 a 14, cfr. sezione “Paesi ammissibili” nella parte A della guida: http://www.erasmusplus.it/wp-content/uploads/2019/11/erasmus-plus-programme-guide-2020_it.pdf.
SPECIFICHE SUI PAESI
Brexit: Se il Regno Unito esce dall’Unione europea durante il periodo di sovvenzione senza concludere un accordo con l’Unione europea che assicuri, in particolare, che i richiedenti britannici conservino la loro idoneità, si cesserà di ricevere i finanziamenti UE (anche se si continuerà, ove possibile, a partecipare), o si dovrà abbandonare il progetto sulla base delle disposizioni pertinenti dell’accordo di sovvenzione al momento della risoluzione.
TERRITORI/PAESI DI REALIZZAZIONE
Tutte le attività di un partenariato strategico devono essere svolte nei paesi delle organizzazioni che partecipano al progetto.
Le attività di apprendimento, insegnamento e formazione rivolte a discenti e le attività a lungo termine rivolte al personale possono essere organizzate solo nei paesi aderenti al Programma.
Inoltre, se debitamente giustificate in relazione agli obiettivi o all’attuazione del progetto:
• le attività possono anche aver luogo presso la sede di un’istituzione dell’Unione europea (Bruxelles, Francoforte, Lussemburgo, Strasburgo e l’Aia), anche se nel progetto non vi sono organizzazioni partecipanti del paese in cui l’istituzione ha sede;
• gli eventi moltiplicatori possono essere ospitati nel paese di qualunque partner. anche associato, coinvolto nei partenariati strategici.
BENEFICIARI
• Istituto scolastico, Centro educativo (a qualsiasi livello, dall’istruzione prescolastica a quella secondaria superiore, inclusa l’istruzione professionale e quella per adulti)
• Istituto di istruzione superiore
• Organizzazione senza scopo di lucro, Associazione, ONG
• Impresa pubblica o privata, di piccole, medie o grandi dimensioni (incluse le imprese sociali)
• Ente pubblico a livello locale, regionale o nazionale
• Parti sociali o altri rappresentanti del mondo del lavoro, comprese camere di commercio, industria, ordini di artigiani o professionisti e associazioni sindacali
• Istituto di ricerca, Fondazione
• Centro di formazione tra società
• Imprese che forniscono formazione collaborativa
• Organizzazione culturale, Biblioteca, Museo
• Organismo per consulenza e orientamento professionale
• Organismo di convalida delle conoscenze, abilità e competenze
• ONG europea per la gioventù
• Gruppo di giovani attivi nell’animazione socioeducativa ma non necessariamente nell’ambito di un’organizzazione giovanile (ossia un gruppo informale di giovani).
SPECIFICA BENEFICIARI
Possono essere richiedenti (applicant) solo organizzazioni stabilite in un paese aderente al Programma.
In aggiunta alle organizzazioni che formalmente partecipano al progetto e ricevono sovvenzioni UE, i partenariati strategici possono anche coinvolgere i partner associati del settore pubblico o privato che contribuiscono alla realizzazione di compiti/attività specifici del progetto o sostenere la diffusione e la sostenibilità del progetto. I partner associati non ricevono finanziamenti. Il loro coinvolgimento e il loro ruolo nel progetto e le loro diverse attività devono essere tuttavia chiaramente descritti.
Nel caso di un gruppo informale di giovani per le Iniziative giovanili transnazionali, uno dei membri del gruppo con maggiore età assume il ruolo di rappresentante e si assume la responsabilità a nome del gruppo.
DOTAZIONE FINANZIARIA DISPONIBILE
Il bilancio totale del bando per la KA2 del settore gioventù è di 3.417.537 euro.
ENTITA’ DEL CONTRIBUTO
La sovvenzione totale del progetto è di importo variabile, definito moltiplicando 12.500 euro per la durata del progetto (in mesi) fino al limite di 450.000 euro per progetti con durata di 36 mesi.
Dettagli e criteri di ammissibilità finanziaria nella parte B e Annex I della Guida al Programma: http://www.erasmusplus.it/wp-content/uploads/2019/11/erasmus-plus-programme-guide-2020_it.pdf.
TEMPI E MODALITA’ DI EROGAZIONE
Partenariati Strategici di durata fino a 2 anni:
• Prefinanziamento: 80% entro 30 giorni dalla firma della convenzione.
• Saldo: 20% entro 60 giorni dalla ricezione del rapporto finale da parte dell’Agenzia Nazionale. Se l’ammontare erogato è superiore al calcolo finale, il beneficiario sarà tenuto a rimborsare l’importo pagato in eccesso attraverso un ordine di recupero.
Partenariati Strategici della durata tra i 2 e i 3 anni:
• 1° Prefinanziamento: 40% entro 30 giorni dalla firma della convenzione.
• 2° Prefinanziamento: 40% dopo invio all’Agenzia Nazionale della relazione tecnica intermedia quando almeno il 70% del precedente prefinanziamento è stato già utilizzato.
• Saldo: 20% entro 60 giorni dalla ricezione del rapporto finale da parte dell’Agenzia Nazionale. Se l’ammontare erogato è superiore al calcolo finale, il beneficiario sarà tenuto a rimborsare l’importo pagato in eccesso attraverso un ordine di recupero.
MODALITA’ E PROCEDURE PER LA PRESENTAZIONE
E’ un’azione decentrata. I progetti vanno presentati all’Agenzia nazionale GIOVANI (ANG). Per ogni scadenza, lo stesso consorzio di partner può presentare solo una candidatura ed esclusivamente ad un’Agenzia nazionale.
I progetti di partenariato strategico hanno una dimensione transnazionale e devono coinvolgere almeno due organizzazioni di due differenti Paesi aderenti al Programma.
I paesi partner non possono essere considerati nel numero minimo di Paesi previsti per l’Azione, ma solo aggiuntivi.
Non c’è un numero massimo di partner, tuttavia, il bilancio per la gestione e l’attuazione del progetto è limitato a 10 partner massimo. Tutte le organizzazioni partecipanti devono essere identificate al momento della richiesta di sovvenzione.
Durata dei progetti tra i 6 e i 36 mesi. La durata dovrà essere coerente con gli obiettivi e le attività previste nel progetto. Nessuna eventuale richiesta di estensione alla durata progettuale (massimo 6 mesi) potrà determinare il superamento dei 3 anni. In ogni caso i progetti devono concludersi entro e non oltre il 31 agosto 2023.
I passaggi per partecipare al bando sono:
• Leggere attentamente la Guida al Programma (http://www.erasmusplus.it/wp-content/uploads/2019/11/erasmus-plus-programme-guide-2020_it.pdf), che fornisce infatti indicazioni dettagliate sulle diverse azioni del bando, sulle priorità, sull’entità del finanziamento e sulla procedura per la presentazione delle proposte di progetto. La “Guida” è, infatti, parte integrante del bando e fornisce indicazioni dettagliate sulle singole azioni che vengono finanziate, le priorità, il cofinanziamento e la procedura per la presentazione delle proposte di progetto.
• Il Portale europeo del partecipante, URF Unique registration Facility viene sostituito dalla nuova piattaforma Erasmus+ and European Solidarity Corps Platform. Quello che finora era il codice PIC , Personal Identification Code, diventa OID, Organisation ID. Se l’organizzazione ha già partecipato a progetti Erasmus + o dell’European Solidarity Corps gestite da un’Agenzia Nazionale e ha già un PIC, non deve registrarsi di nuovo, poiché il relativo OID è già stato creato.
• Compilare il Formulario (e-Form);
• Inviare il formulario e relativi allegati online.
Identificativo bando: EAC/A02/2019
LINGUA SCRITTURA DEL FORMULARIO
Il formulario è disponibile solo in inglese ma può essere compilato in una delle lingue ufficiali dell’Unione europea. Può quindi essere compilato anche in italiano. Rimane obbligatorio l’uso di una lingua veicolare (inglese, francese, tedesco) nella sezione “J. Project Summary” del formulario.
La scelta di utilizzare una lingua veicolare diversa dall’italiano richiede un elevato livello di conoscenza della lingua prescelta.
LINK
Link al bando: http://www.erasmusplus.it/e-uscito-linvito-a-presentare-proposte-2020-in-arrivo-3-miliardi-di-euro-per-mobilita-e-progetti-erasmus/
Link all'Agenzia Nazionale: http://www.erasmusplus.it/giovani/settore-gioventu/

Fonte: Infobandi CSVnet


Condividi e proponi

Condividi l'articolo presente in questa pagina per diffondere le informazioni sulle più imporanti reti sociali o oppure proponi l'articolo sui più importanti social news