Il difensore civico dell'Emilia Romagna

Pubblicata il: 19/10/2011

difensore civico

Il difensore civico fu istituito per la prima volta in Svezia con la legge sulla forma di governo del 1809, assumendo la denominazione di ombudsaman, che significa "colui che fa da tramite". Lo stesso significato di mediatore, secondo la denominazione in uso nei Paesi di lingua francese e presso l'Unione Europea. Il difensore civico non è un giudice né un avvocato, ma un soggetto esterno alla pubblica amministrazione che, con sua posizione super partes, ha la funzione di prevenire o mediare i conflitti fra amministratore e cittadini, ovvero di indagare sul funzionamento della pubblica amministrazione.  

Chi può rivolgersi al difensore civico?

Al Difensore Civico può rivolgersi qualunque cittadino reputi non sia stato rispettato un suo diritto, da parte di un soggetto della pubblica amministrazione. Gli enti verso cui il Difensore Civico può intervenire sono:

  • la Regione
  • le Province
  • i Comuni
  • i Servizi Pubblici quali: Ausl, Acer, Ospedali, Consorzi di bonifica, trasporti pubblici, Inps, Diritto allo studio, Scuole, Università, Inpdap, Camere di Commercio, Enel, Anas, Poste, Inail, Italgas, Eni, Aci, ecc..

Al Difensore civico non possono essere sottoposte questioni che riguardano la magistratura, il lavoro, le forze dell’ordine e l’esercito, e naturalmente tutti i conflitti tra privati.
Tutti, singoli o associazioni, possono rivolgersi gratuitamente al suo ufficio. Il Difensore esamina le richieste dei cittadini ed esprime pareri motivati che, nella stragrande maggioranza dei casi, vengono applicati.

In tutti questi casi il Difensore Civico non ha il potere di modificare un comportamento della Pubblica Amministrazione, ma ha diritto di accesso agli atti e possibilità di suggerire strade alternative, in un'ottica di conciliazione e di mediazione.

Che poteri ha il Difensore Civico?

Il Difensore Civico ha una funzione di indagine e di proposta per il miglior funzionamento della Pubblica Amministrazione, nonchè un ruolo di supporto a tutte quelle iniziative di educazione alla cittadinanza che possono essere pensate nei riguardi della popolazione nel suo insieme, con particolare riguardo per i bambini e i ragazzi.

Un difensore attento ai soggetti deboli

Il Difensore Civico in assenza di una nomina del Garante per i minori dell'Emilia Romagna (che pure è previsto dalla legge regionale dal 2005), ritiene suo compito rivolgere una attenzione specifica ai diritti dei "cittadini in crescita", sia promuovendo indagini e approfondimenti sulla condizione minorile, sia partecipando ad eventi ed incontri di carattere educativo formativo rivolti a educatori e a ragazzi.

Leggi regionali di riferimento sulla figura del Difensore Civico

Il Difensore Civico regionale dell'Emilia Romagna è previsto dall'art. 70 dello Statuto, Titolo VIII Garanzie e controlli, e la disciplina dell'istituto è stabilita con legge regionale n. 25/2003, precedente allo statuto. L'istituto del difensore civico fu previsto con legge regionale n. 37/1984 ed ebbe riconoscimento statutario col secondo statuto regionale approvato con legge 9 novembre 1990, n. 336. La legge istitutiva fu quindi sostituita dalla legge regionale n. 15/1995, a sua volta sostituita dalla citata legge ora vigente.

Per contattare il Difensore Civico

Fino al 2010 un po’ in tutta l’Emilia Romagna erano presenti anche i Difensori civici comunali, competenti per i problemi sorti nei rapporti con le rispettive amministrazioni locali. A seguito dell'entrata in vigore della Finanziaria 2010 (legge 23 dicembre 2009 n.191) tale figura è stata soppressa e va progressivamente scomparendo.

Attualmente, per le controversie con i Comuni e con i servizi e i consorzi gestiti a livello locale, una parte dei cittadini della provincia continuano ad avere un riferimento sul territorio.
È il caso dei comuni dell’Associazione della Pianura Forlivese:

  • Bertinoro
  • Castrocaro Terme e Terra del Sole
  • Forlì
  • Forlimpopoli

dove è presente il Difensore civico Bruno Battistini.

A Cesena il Consiglio Comunale ha approvato una convenzione con la Provincia di Forlì-Cesena affinchè il difensore civico territoriale provinciale possa svolgere le sue funzioni anche per i cittadini cesenati.

I cittadini degli altri comuni della provincia di Forlì-Cesena, e i cesenati nell’attesa dell’attivazione del servizio, possono rivolgersi all’ufficio del Difensore civico regionale anche per le controversie locali.

Nella Regione Emilia-Romagna il Difensore è un organo autonomo e indipendente (art. 70 dello Statuto regionale) istituito nel 1984 per tutelare i diritti dei cittadini di fronte agli enti e ai servizi pubblici. Il suo intervento è disciplinato dalla legge regionale n. 25/2003.

Per rivolgersi al Difensore civico Regione Emilia-Romagna:
Gianluca Gardini
Ufficio del Difensore civico Regione Emilia-Romagna
Viale Aldo Moro, 50 - 40127 Bologna
Tel. 051 527.63.82 - Fax: 051 527.54.61
e-mail: difensorecivico@regione.emilia-romagna.it
Pec: difensorecivico@postacert.regione.emilia-romagna.it
Numero verde: 800 51.55.05 (solo da rete fissa)

Per informazioni clicca qui 

Per rivolgersi al Difensore civico dell’Associazione della Pianura Forlivese:
Bruno Battistini
e-mail: difensorecivico@comune.forli.fc.it

  • Sede di Forlì:
    Via Giorgina Saffi, 16
    Tel. 0543 712926 - 2927
    Fax 0543 712927
    Orari di ricevimento del Difensore Civico:
    lunedì dalle ore 9.30 alle 12.30; martedì dalle ore 15.30 alle 17.30.
    Orari di ricevimento della Segreteria:
    lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 9.00 alle 12.30;
    martedì dalle ore 9.00 alle 12.30 e dalle ore 15.30 alle 17.30
  • Sede di Bertinoro:
    Piazza della Libertà, 1
    Tel.: 0543 469111
    Orari di ricevimento: ogni primo giovedì del mese, dalle ore 9,00 alle 12,30
  • Sede di Castrocaro Terme e Terra del Sole:
    Viale Marconi, 81
    Tel.: 0543 767101
    Orari di ricevimento: ogni terzo mercoledì del mese, dalle ore 9,30 alle 12,30
  • Sede di Forlimpopoli:
    Piazza Fratti, 2
    Tel.: 0543 749111
    Orari di ricevimento: ogni secondo martedì del mese dalle ore 9,30 alle 12,30


Documenti allegati


Link utili


Condividi e proponi

Condividi l'articolo presente in questa pagina per diffondere le informazioni sulle più imporanti reti sociali o oppure proponi l'articolo sui più importanti social news