Sensibile, un documentario sulla sensibilità chimica multipla

Cesena, Cinena San Biagio, via Aldini n. 24, Lunedì 16 Aprile 2018 dalle ore 21:00 fino alle ore 23:00

Dodicesima edizione della rassegna itinerante di documentari promossa da Assessorato alla Cultura della Regione Emilia-Romagna in collaborazione con Fice, associazione Documentaristi dell’Emilia-Romagna e Cineteca di Bologna. Appuntamento a Cesena lunedì 16 aprile 2018 ore 21 presso il Cinema San Biagio, via Aldini n. 24 con la proiezione di "Sensibile", reportage/documentario  sulla sensibilità chimica multipla.

Primo documentario italiano su due malattie ambientali in forte crescita: la sensibilità chimica multipla (Mcs) ed Elettrosensibilità (Ehs), due patologie ambientali in forte crescita e non ancora riconosciute dal sistema sanitario nazionale. A volte presenti entrambe nello stesso soggetto, comportano nel primo caso l’impossibilità di tollerare esposizioni a sostanze chimiche e, nel secondo caso, a campi elettromagnetici, anche in quantità minime. E' importante sottolineare che nel 75% dei casi le persone “sensibilizzate” sono donne.

Sono poche le nazioni che hanno intrapreso un percorso di ricerca indipendente e d’identificazione della malattia, anche a causa di alcune perplessità espresse da parte della comunità scientifica. In Italia la situazione è particolarmente complicata, dato che le istituzioni tardano a riconoscere sia le patologie, sia i diritti dei malati. Che, spesso, sono costretti - se possono permetterselo - a costosissime trasferte all’estero dove si praticano cure che nel nostro Paese non sono consentite; in alternativa, obbligati a vivere una vita di rinunce, isolandosi e perdendo lavoro, relazioni e affetti.

Quadretti racconta le storie di chi soffre e di chi cura queste patologie in un paese come l’Italia, dove le istituzioni tardano a riconoscere i problemi legati alle malattie ambientali.

“Sensibile - racconta il regista forlivese Quadretti - è stato prodotto da Officinemedia in collaborazione con Associazione italiana elettrosensibili, Remedia malattie e disabilità ambientali e Comitato Lecce via cavo; nel 2017 ha ottenuto anche un finanziamento dal basso tramite il crowdfunding che ha coinvolto decine e decine di persone. Racconta le storie di chi soffre e di chi cura, di chi ha dovuto reinventare la sua vita, affrontando i cambiamenti indotti dalla malattia; ma, soprattutto, vuole evidenziare, oltre la retorica e i facili slogan, che le malattie ambientali sono un problema di tutti. Perché un ambiente malsano, aggressivo e inospitale sarà sempre una minaccia, anche per chi ora non è malato”.

Incontro con Alessandro Quadretti. Musica dal vivo con Massi Amadori (Opez)


Documenti allegati


Condividi e proponi

Condividi l'articolo presente in questa pagina per diffondere le informazioni sulle più imporanti reti sociali o oppure proponi l'articolo sui più importanti social news