Il pomodoro. Buono per te, buono per la ricerca - L'associazione Noi per Te sostiene la Fondazione Umberto Veronesi

Cesena, Da Sabato 24 Aprile 2021 alle ore 8:00 a Domenica 25 Aprile 2021 alle ore 23:45

L'associazione Noi per Te di Cesena, ha scelto di sostenere la Fondazione Umberto Veronesi e partecipare all'iniziativa in piazza "IL POMODORO. Buono per te, buono per la ricerca" per aiutare a sostenere la ricerca oncologica pediatrica che si terrà sabato 24 e domenica 25 aprile. Durante le due giornate i volontari scenderanno in piazza e, a fronte di una donazione minima di 10 euro, distribuiranno una confezione composta da tre lattine di pomodoro: pelati, polpa, pomodorino. Un evento di raccolta fondi, un appuntamento speciale, organizzato da Fondazione Umberto Veronesi grazie al contributo dell'Associazione Nazionale Industriali Conserve Alimentari Vegetali (Anicav) e del Consorzio nazionale riciclo e recupero imballaggi acciaio (Ricrea), per garantire le migliori cure possibili ai bambini malati di Leucemia Linfoblastica Acuta (LLA), la tipologia di tumore più frequente in età pediatrica.

Per chi vuole l'associazione Noi per Te può essere contattata per prenotare una o più confezioni di pomodoro tel. 345 324 4032.

__________________________________________________________________________


La Leucemia Linfoblastica Acuta (LLA) rappresenta il 75% di tutti i casi di leucemia infantile. 
Il numero stimato di nuovi casi all’anno è di circa 5.000 bambini in Europa e circa 350-400 in Italia e il picco di incidenza è tra i 2 e i 5 anni di età. 
L’aumento della sopravvivenza dei bambini con diagnosi di LLA è uno dei maggiori successi dell’oncoematologia pediatrica: il tasso di sopravvivenza libera da malattia a 5 anni dalla diagnosi per i pazienti di età inferiore a 18 anni è infatti passato da meno del 10% nei primi anni ’60 all’attuale 80%, con una sopravvivenza a lungo termine che è passata da meno del 10% nei primi anni ‘60 a circa il 75% alla fine degli anni ‘90. 
Questi risultati sono stati ottenuti grazie all’utilizzo di protocolli di polichemioterapia intensiva.
Oggi l’obiettivo è avvicinarci il più possibile alla cura del 100% dei piccoli malati di LLA, senza intensificare la chemioterapia, che potrebbe comportare eccessiva tossicità nei pazienti. 
Il nuovo protocollo "AIEOP-BFM ALL 2" punta infatti a valutare l’efficacia di terapie innovative, basate sulla combinazione di farmaci chemioterapici e non chemioterapici, adattando al meglio possibile i trattamenti su specifici gruppi di pazienti e, nei casi migliori, su singoli pazienti.

 ➽➽Per maggiori info: www.fondazioneveronesi.it


Condividi e proponi

Condividi l'articolo presente in questa pagina per diffondere le informazioni sulle più imporanti reti sociali o oppure proponi l'articolo sui più importanti social news