I ragazzi di Parada - Parada: una strada a colori

Centro per la pace di Forlì - Via Andrelini 50, Giovedì 23 Maggio 2019 dalle ore 17:00 fino alle ore 20:00

Nell’ambito del progetto “Annalena Donna Libera - Portatori di sobrietà!”, l'Ufficio Scolastico ambito di Forlì-Cesena, la Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì, il Comune di Forlì, il Comitato per la lotta contro la fame nel mondo e il Centro per la pace di Forlì promuovono l'incontro pubblico "I ragazzi di Parada - Parada: una strada a colori". Quale filo unisce Annalena Tonelli ai ragazzi rumeni di Parada? L’amore e la fantasia dell’amore! L'evento si terrà giovedì 23 maggio a Forlì, presso il Centro per la pace Annalena Tonelli, in via Andrelini n. 50 dalle ore 17.

Parada è un’associazione che si occupa del recupero di bambini che vivono sulle e sotto le strade di Bucarest. Saranno a Forlì per incontrare le scuole e la cittadinanza in vista dello spettacolo dei ragazzi “Pinocchio”, che sarà nella nostra Città il prossimo inverno.
Quale filo unisce Annalena Tonelli ai ragazzi rumeni di Parada? L’amore e la fantasia dell’amore!
E’ l’amore, inteso come piena disponibilità a chinarsi verso chi soffre e ad aiutarlo a rialzarsi, che ha portato Annalena a chinarsi verso i bambini sordi, ciechi o con handicap mentale di Borama nel Somaliland; lo stesso amore che nel 1992 ha fatto incontrare Miloud Oukkili coi bambini di strada di Bucarest. Amore vero a prima vista, che non si ferma ad un atto compassionevole momentaneo, ma si proietta in avanti a cercare futuro.
Così Annalena a Borama in Somaliland, nel Corno d’Africa, con l’aiuto di un suo “figlio sordo” apre una scuola “speciale”, l’unica in tutta questa parte del continente. “[…]è stata aperta una scuola per i bambini sordi, per i bambini ciechi, per i bambini con handicap mentale. Professori universitari fino a quando non hanno visto la nostra scuola non credevano che fosse possibile educare un bambino sordo. Nessuno qui lo credeva possibile. Oggi tutti sanno che non c'è nulla che un bambino sordo non possa fare eccetto che udire, non c'è nulla che un bambino sordo non possa imparare, non c'è nulla che un bambino sordo non possa sentire, non possa capire... certo si tratta di strada lunga, ma già noi vediamo una luce forse ancora un po’ pallida, ma in lontananza è una luce così sfolgorante da far scoppiare il cuore di gioia e di gratitudine nell'anticipazione di quello che sarà un giorno ormai non più lontano... nuovi cieli e una nuova terra... “(Annalena)
Come Miloud che con un naso rosso e palline da giocoliere ha incontrato i ragazzi di strada di Bucarest, ha condiviso la loro sofferenza, la solitudine e l’ansia di bambini alla deriva e col sorriso dell’arte circense ha dato loro una nuova speranza.
La Fondazione Parada è nata da questo incontro ed offre servizi di emergenza, assistenza sociale ed educativa, educazione e integrazione socio professionale, utilizzando il circo come primo strumento di approccio educativo.
I ragazzi verranno a Forlì a novembre col loro spettacolo “Pinocchio” per incontrare alunni e cittadini più consapevoli del significato di questa iniziativa.


Documenti allegati


Condividi e proponi

Condividi l'articolo presente in questa pagina per diffondere le informazioni sulle più imporanti reti sociali o oppure proponi l'articolo sui più importanti social news