5 per mille 2015: le istruzioni

L'Agenzia delle Entrate ha comunicato le modalità ed i termini di iscrizione degli Enti non profit potenzialmente beneficiari del 5 per mille 2015. Le associazioni regolarmente iscritte al Registro Provinciale del volontariato possono presentare domanda di ammissione al benificio. Si ricorda che la domanda deve essere presentata ogni anno per cui anche le associazioni che hanno presentato domanda negli anni precendenti la dovranno ripresentare.

PRIMO PASSO: LA DOMANDA DI AMMISSIONE

La domanda va presentata esclusivamente in via telematica entro il 7 maggio 2015 a pena di decadenza. Le associazioni interessate ad effettuare la procedura di accreditamento attraverso Assiprov Centro di Servizi sono invitate a compilare il modulo allegato "modello iscrizione 5 per mille anno 2015" e a restituirlo agli uffici di Forlì e Cesena entro giovedì 30 aprile 2015. Le associazioni dovranno accertarsi dell'effettivo arrivo della pratica agli uffici di Assiprov.

Si ricorda che anche le associazioni che hanno presentato domanda negli anni precedenti devono rifarla ogni anno. 

SECONDO PASSO: CONTROLLO DEGLI ELENCHI PROVVISORI

L'Agenzia delle entrate, entro il 14 maggio 2015 provvederà a pubblicare sul proprio sito (www.agenziaentrate.gov.it) l'elenco provvisorio degli Enti beneficiari. Nel caso si verificassero errori di iscrizione negli elenchi, il Rappresentante Legale dell'Ente interessato potrà rivolgersi alla Direzione Regionale dell'Agenzia nel cui ambito è ubicata la sede legale dell'Ente (nel caso specie, la Direzione Regionale dell'Agenzia delle Entrate dell'Emilia-Romagna, via Marco Polo 60 – 40131 Bologna), presentando richiesta di correzione entro il 20 maggio 2015. Verificati gli errori, l'Agenzia provvederà alla pubblicazione dell'elenco aggiornato entro il 25 maggio 2015.

TERZO PASSO: SPEDIZIONE RACCOMANDATA

I Rappresentanti Legali degli Enti iscritti negli elenchi dovranno spedire alla Direzione Regionale dell'Agenzia delle Entrate nel cui ambito è ubicata la sede legale dell'Ente (nel caso specie, la Direzione Regionale dell'Agenzia delle Entrate dell'Emilia-Romagna, via Marco Polo 60 – 40131 Bologna), entro martedì 30 giugno 2015 ed a mezzo di raccomandata con ricevuta di ritorno:

  • una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà attestante la persistenza dei requisiti che conferiscono il diritto di iscrizione (modello allegato)
  • copia fotostatica non autenticata di un documento di identità del sottoscrittore

In alternativa, la dichiarazione sostitutiva può essere inviata dagli interessati con la propria casella di posta elettronica certificata alla casella PEC delle predette Direzioni Regionali (in questo caso dr.emiliaromagna.gtpec@pce.agenziaentrate.it ), riportando nell’oggetto “dichiarazione sostitutiva 5 per mille 2015” e allegando copia del modello di dichiarazione, ottenuta mediante scansione dell’originale compilato e sottoscritto dal rappresentante legale, nonché copia del documento di identità.

______________________________________________________________________________________________________

REGOLARIZZAZIONE ENTRO IL 30 SETTEMBRE DELLE DOMANDE DI ISCRIZIONE E SUCCESSIVE INTEGRAZIONI DOCUMENTALI

A decorrere dall'esercizio finanziario 2012 gli enti destinatari del contributo del cinque per mille che non abbiano posto in essere gli adempimenti relativi all'iscrizione al contributo e alle successive integrazioni documentali possono regolarizzare la posizione entro il 30 settembre 2015 inviando la documentazione mancante e versando contestualmente, con modello F24 (codice tributo 8115), la sanzione di importo pari ad € 258.

______________________________________________________________________________________________________

 5 per mille 2015. Pubblicato l’elenco provvisorio


Come ogni anno, l’Agenzia delle entrate ha pubblicato sul proprio sito la lista provvisoria degli Enti candidati a percepire il 5x1000 per l’anno 2015. A seguito della pubblicazione dell’elenco, i legali rappresentanti delle varie associazioni di volontariato avranno tempo fino al 20 Maggio per verificare l’esattezza dei dati pubblicati ed, eventualmente richiederne la correzione.


Documenti allegati